Ionobrea, il brevetto per la ionoforesi

Facile e sicuro, per l'applicazione ideale del farmaco

Vedi subito

Benvenuti

Lo scopo di questo sito è quello di informare tutti coloro (pazienti, specialisti andrologi ed operatori sanitari)  che sono interessati alle varie tematiche su questa patologia, la quale, nel corso degli anni, ha portato a discutere e a confrontarsi sia sulla genesi che sulle le terapie da mettere in campo  per combattere o risolvere l’ Induratio Penis Plastica.

E’ stato visto come nel tempo si siano evolute sia le tecniche chirurgiche ma soprattutto le terapie mediche; quest’ultime, partendo inizialmente da intuizioni e considerazioni spesso empiriche di specialisti su come curare la malattia, successivamente , attraverso studi mirati, si giunga ai nostri giorni,  a tentare di stabilire  una terapia mirata che porti quantomeno alla stabilizzazione e all’ auspicata guarigione.

Il sito è una specie di “fabbrica” dove vengono continuamente aggiornati i diversi argomenti, soprattutto su nuovi studi clinici, sperimentazioni in corso, pubblicazioni su riviste specializzate ed evoluzioni nelle terapie medico-chirurgiche; tutto ciò per tentare di fare chiarezza e dare fondate speranze di guarigione, soprattutto a chi, suo malgrado, si trova ad affrontare  in prima persona questa patologia.

Ci affiancano specialisti andrologi in tutta italia, esponenti di riferimento nella diagnosi e terapia dell'IPP. Anche se, ricordiamo, la visita medica è di fondamentale importanza, diamo la possibilità di un confronto preliminare attraverso la consulenza on line.

Buona navigazione

 

Che cos'è l'Induratio Penis Plastica IPP o curvatura del pene

La prima descrizione nota è di Andrea Vesalio intorno al 1550, successivamente uno sconosciuto medico austriaco ne descrisse le caratteristiche, infine Francosi Gigot de La Peyronie dette alla malattia la notorietà, tanto che questa prese il suo nome (Sindrome di La Peyronie)

A tutt’oggi non se ne conosce la causa con certezza, anche se esistono delle ipotesi. L’osservazione clinica ha permesso di constatare che la malattia è molto più frequente nei fumatori, nei maschi diabetici o che soffrono di pressione alta. Inoltre è spesso diretta conseguenza di un trauma del pene. Questo non vuol dire che tutti i fumatori, i diabetici e gli ipertesi siano destinati ad avere questa malattia, è solo molto più probabile. I corpi cavernosi del pene sono paragonabili alle canne di una “doppietta”, classico fucile da caccia. Ogni corpo cavernoso è rivestito da una tunica bianca detta albuginea (in latino, albus=bianco). I corpi cavernosi determinano l’erezione de pene riempiendosi di sangue e l’albuginea conferisce la rigidità. Esempio: se prendiamo una bottiglia di plastica, questa avrà una scarsissima consistenza da vuota, ma se la riempiamo fino all’orlo di acqua e la chiudiamo ermeticamente, assumerà una rigidità estremamente consistente. La malattia colpisce le tuniche albuginee, provocando la trasformazione del tessuto vitale in tessuto di tipo cicatriziale, per cui molto frequentemente c’è una più o meno grave alterazione dell’erezione e della forma del pene.

Shop

Consulenze

alessandro-papini SM

Dr. Alessandro Papini, Androlo e Urologo

Dubbi, problemi sulla IPP, sindrome del pene curvo?
Richiedi subito una consulenza gratuita

 

Centri per la cura dell'IPP

centriTutti i centri segnalati in Italia per la diagnosi e terapia dell'IPP, pene curvo. Indirizzi, contatti, specialisti.