Disfunzione erettile

Nella malattia di La Peyronie la condizione infiammatoria di diversa eziologia produce riparazioni cicatriziali (placche) che rendono rigida la zona interessata dei corpi cavernosi impedendone l’espansione erettile; quando è localizzata in una piccola area induce una curvatura con concavità dalla parte della lesione; quando più estesa induce un difetto nell’espansione dei corpi cavernosi e relativa disfunzione erettile. La rigidità può indurre anche un consistente dolore anche per lesioni piccole che generano disfunzione erettile di tipo protettivo.

Definizione e Classificazione: la disfunzione erettile (DE) è definita come l'incapacità a raggiungere e/o a mantenere un erezione sufficiente a condurre un rapporto sessuale soddisfacente. Avere problemi di erezione di tanto in tanto non è necessariamente un motivo di preoccupazione, se invece la disfunzione erettile è un disturbo non occasionale può causare stress, problemi relazionali od influenzare la propria autostima.

Un tempo definita impotenza, in realtà il termine disfunzione erettile definisce la natura di questa disfunzione sessuale che si manifesta in modi diversi e le sue cause possono avere un'origine organica oppure psicologica. Numerosi fattori fisici e psicologi sono coinvolti nella normale funzione erettile, compresi i fattori neurologici, vascolari, ormonali e cavernosi. Alterazioni di uno o più di questi fattori possono provocare una DE.

Spesso la DE viene classificata, in base alla natura delle cause come:

  • organica si manifesta con maggiore incidenza e può dipendere da patologie quali Aterosclerosi,Ipertensione Diabete Obesità, Testosterone basso, Malattia di Peyronie, Uso di tabacco, Abuso di alcol e di altre sostanze,Trattamenti per il carcinoma prostatico ,Interventi chirurgici o lesioni che colpiscono l’area pelvica od il midollo spinale.
  • psicogena diversi fattori possono interferire con l’eccitazione causando e peggiorando la disfunzione erettile. Questi includono: Depressione Ansia, Stress,Fatica,Problemi relazionali scarsa comunicazione od altre preoccupazioni.
  • mista organica e psicogena nella maggioranza dei pazienti con DE, è presente una combinazione di fattori organici e psicogeni. per esempio un piccolo problema fisico che rallenta la risposta sessuale può causare ansia nel mantenere l’erezione.

L'insorgenza della disfunzione erettile è strettamente associata all'età e allo stato di salute del soggetto. In Italia si stima una prevalenza di disfunzione erettile del 12,8% nei soggetti di età pari o superiore ai 18 anni.

Sintomi: i sintomi associati all’impotenza possono includere:

  • Problemi ad ottenere un’erezione
  • Problemi a mantenere un’erezione,
  • Ridotto desiderio sessuale.

Terapia della disfuzione erettile

Sia che la causa sia fisica, psicologica o una combinazione di entrambe, la disfunzione erettile può diventare una fonte di stress mentale e emozionale Non ignorare stress, ansia o problemi di salute mentale. E' bene parlarne con il proprio medico e consultare un medico SPECIALISTA Andrologo Endocrinologo o Urologo .

Esiste una varietà di opzioni di trattamento per la disfunzione erettile, la causa e la severità della condizione e il sottostante problema di salute sono fattori importanti per il medico che prescriverà il migliore trattamento per ciascun caso.

Farmacoterapia orale
I farmaci orali per la disfunzione erettile (sildenafil, tadalafil e vardenafil) appartengono alla categoria degli inibitori della fosfodiesterasi di tipo 5 (PDE-5), che agiscono aumentando la disponibilità di ossido nitrico e quindi favorendo la vasodilatazione del pene. L’uso di questi farmaci è controindicato in caso di terapia con nitrati (usati nell’angina pectoris) poiché l’associazione dei due creerebbe un effetto sinergico di vasodilatazione che potrebbe risultare estremamente pericoloso.

Terapia ormonale
La terapia a base di ormoni prevede l’assunzione di testosterone così da riequilibrare un’eventuale carenza.

Terapia intracavernosa
C
onsiste nell'iniettare all'interno dei corpi cavernosi del pene sostanze farmacologiche (prostaglandina, papaverina) che inducono l'erezione grazie alla loro attività vasodilatatrice

Terapia psicosessuale
In caso di disfunzione erettile di natura psicogena, l’intervento psicosessuale è indispensabile per individuare e rimuovere i fattori che l’hanno generata. La terapia psicosessuale è utile anche in caso di disfunzione organica o mista per alleviare il senso di ansietà che deriva dal disagio di un deficit erettile.

Fitoterapia

La Fitoterapia si inserisce come integrazione terapeutica sia a scopo preventivo che curativo per la D.E. e consente di utilizzare diverse piante medicinali con differenti proprietà e modalità d'azione.

Il Ginseng (Panax gingseng) Nella tradizione popolare viene utilizzata come pianta tonica, psicostimolante, afrodisiaca ed antistress. La recente letteratura scientifica ha tuttavia dimostrato alcune proprietà biologiche e farmacologiche di alcuni estratti di radice di Panax ginseng. In particolare oggi sappiamo che:

  • Estratti di ginseng migliorano la performance psico-fisica dell'individuo attraverso stimoli di tipo neuroendocrino, con attività diretta sull'asse ipotalamo-ipofisi-surrenale e conseguente stimolo alla produzione di ormoni steroidei;
  • Migliora il tempo di reazione, l'attenzione e la sensazione di benessere e riduce la sensazione di stanchezza
  • L'estratto di radice di ginseng è stato studiato nel trattamento di pazienti affetti da oligoastenospermia sine causa e da varicocele, dimostrando che può aumentare sia il livello del testosterone libero nel sangue sia il numero e la motilità degli spermatozoi (1)
  • L'estratto di ginseng è giudicato rimedio sicuro ed efficace contro la DE dal Dipartimento di medicina di famiglia dell'Università della Virginia, Health Sciences Center (Charlottesville, VA, USA) (2)

Il Tribulus Terrestris è un'erba da secoli utilizzata tradizionalmente nelle disfunzioni uro-sessuali. In India per aumentare la fertilità maschile e femminile e nella medicina cinese per la protezione del fegato, dei reni e le disfunzioni del tratto urinario. Il Tribulus nell'antichità era considerato diuretico e afrodisiaco; oggi si sa che può innalzare il tasso di LH nell'uomo e di FSH nella donna con aumento di testosterone nel primo e di ormoni femminili nella seconda.

La Maca (Lepidium meyeni) pianta che proviene dalla medicina e dall'alimentazione tradizionale delle popolazioni delle Ande peruviane. E' una crucifera, morfologicamente simile alla nostra barbabietola. Ricca di aminoacidi liberi, proteine e carboidrati,oligoelementi e minerali. La maggior parte dei lavori scientifici sperimentali dimostra che aumenta il numero degli spermatozoi e la loro vitalità senza alterazioni del livello ormonale; anche il trattamento protratto(3 mesi) non provoca alterazioni. La maca ha mostrato pure l'effetto di stimolare il desiderio sessuale, quello che viene definito effetto afrodisiaco.

La Damiana (Turnera aphrodisiaca) é un piccolo arbusto originario del Centro e Sud-America già noto nella medicina tradizionale dell’antica civiltà Maya, dal profumo intenso ed afrodisiaco, l'utilizzo di Damiana come tonico afrodisiaco è quindi molto antico tonico e stimolante neuromuscolare

La Muira Puama o Marapuama è una pianta tipica del Brasile utilizzata come stimolante del SNC e come tonico. .
Di questa singolare pianta, vengono utilizzate le radici, dove si trovano in quantità notevoli molte sostanze quali resina, tannini, flavonoidi e alcaloidi simili alla yohimbina. con proprietà vasodilatatorie. Inoltre l'attività antiossidante di alcune Vitamine e aminoacidi è più specifica per la prevenzione e terapia della D.E. con particolare riferimento alla Vitamina E utilizzata anche nella terapia della sindrome di La Peyronie.
L'integrazione con Arginina ha dimostrato molta importanza per la produzione di NO(Ossido Nitrico). L’Arginina assume un aspetto importantissimo nella sfera sessuale dell’uomo,infatti numerosi studi hanno riportato come tale aminoacido abbia la capacità,nella patologia della Disfunzione Erettile(3),di coadiuvare gli inibitori della 5-Fosfodiesterasi (Viagra,Cialis,Levitra) ed in taluni casi addirittura di sostituirsi a tali farmaci.

La taurina è un prezioso aminoacido importante per la sintesi di ossido nitrico, un potente agente vasodilatatore. Inoltre grazie alla sua azione anti-radicali liberi ha potere antiossidante in grado di contrastare il processo di invecchiamento.

L'Arginina assume un aspetto importantissimo nella sfera sessuale dell'uomo,infatti numerosi studi hanno riportato come tale aminoacido abbia la capacità,nella patologia della Disfunzione Erettile,di coadiuvare gli inibitori della 5-Fosfodiesterasi (Viagra,Cialis,Levitra).Il meccanismo che innesca questa attività è da ricercarsi nella capacità che ha l'Arginina nel sintetizzare l' Ossido Nitrico,potente vasodilatatore,contribuendo così ad un miglior flusso sanguigno a livello penieno.E' stato riscontrato anche che aumenta il volume del liquido spermatico e la motilità degli spermatozoi.
L'Arginina è indicata anche negli stati di debolezza e fatica fisica;infatti rientra nel processo di produzione della creatina e fosfocreatina che vengono utilizzate nella contrazione muscolare.Inoltre,come stimolante ipotalamico,facilita lo sviluppo delle masse muscolari e la riduzione dei depositi adiposi.

Acetil-L-carnitina ha migliorato l’efficacia del sildenafil e farmaci simili e ciò si è tradotto in una migliore funzione erettile, migliore soddisfazione del rapporto sessuale, dell’orgasmo, e sensazione benessere generale e sessuale rispetto al Viagra da solo.

L'azione sinergica dei componenti naturali e degli aminoacidi e proteine contenuti in Viraxum® e Totargin® apporta all'organismo un notevole incremento dell'attività psico-fisica, innalzando il livello di attenzione, concentrazione ed eccitazione. L'obiettivo terapeutico è quello di ripristinare il normale ciclo fisiologico dell'erezione, che inizia con stimoli immaginativi originati nel sistema limbico, stimoli visivi, tattili e olfattivi, per terminare con risposte neurochimiche a livello delle arteriole dei corpi cavernosi che ne provocano il rilasciamento con aumento dell'afflusso sanguigno.

Bibliografia

  1. Salvati G et al. Effect of Panax Ginseng C.A. Meyer saponins on male fertility. Panminerva Med. 1996; 38(4):249-254
  2. Price A, Gazewood J, Korean red ginseng effective for treatment of erectile dysfuction. J Fam Pract, 2003 Jan;52 (1):20- 21
  3. Scibona M,meschini P,Capparelli S,Pecori C,Rossi P,Menchini Fabris GF The clinical efficacy and acceptance of L-arginine HCL was tested in 40 infertile men.

Shop

Consulenze

alessandro papini quad

Dr. Alessandro Papini

Androlo e Urologo

Dubbi, problemi sulla IPP, sindrome del pene curvo?

Richiedi una consulenza gratuita